21 – TRA PARENTESI

Paura del non aver paura.

La coscienza della Bestia dovrebbe indurre i cacciatori a temerla. Niente affatto, non è così: semmai l’esatto opposto. Quasi con frenesia, quasi una liturgia… Terrore ovunque, eppure: nessuna paura.

Qui tra parentesi (col tono di chi te lo confessa in un orecchio) trova voce un ennesimo anonimo, uno degli “io”: quello più consapevolmente perso nella selva  oscura, sulle tracce della Bestia.

Saggio. Teme (vagamente ebbro dell’essersi perso) la propria non-paura dell’effetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...