Appunti sull’esecuzione vocale: le parentesi

Parentesi: come tradurre nell’esecuzione vocale i contenuti che stanno tra parentesi nel testo, senza confonderli con pause o cesure del verso? Ho tentato di sonorizzare quel che la partitura riporta tra parentesi attraverso un abbassamento del tono della voce, a volte confidenziale, a volte allusivo o insinuante; a volte (come in LEI) con intenzioni che avessero il sapore di quella che in gergo si direbbe una soffiata. Una rivelazione fulminea, spifferata a mezza bocca. Da credere o no.

Annunci

Un Commento

  1. Pingback: 27 – RIFLESSIONE | Il Conte di Kevenhüller

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...