27 – RIFLESSIONE

Dopo di LEI, un trittico venato d’ironia. Quasi tutto detto con un sorrisetto a mezza bocca. Gli ultimi due versi arrivano tra parentesi: come spesso arrivano (quasi sottaciuti o quasi dritte amichevoli) le frasi che rivelano qualcosa. Se si chiudesse con un interrogativo, potremmo ben dire che si tratti di una supposizione. Ma non pare lasciar spazio a dubbi il tono assertivo della frase tra parentesi che chiude il finale.

Non sappiamo cosa sia esattamente, o dove sia la Bestia. Ma per certo la Bestia è il dove. Il luogo che ci fa da scenario. Dove esistiamo. Gli scenari cangianti della vita. Dove ci specchiamo. Dove (ci) riflettiamo. I luoghi dove noi trascorriamo. Uno piuttosto che un altro scenario. Il “Fondale della storia”? (Era questo: “L’acciaio. Il ghiacciaio”).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...